Gregorio Rotolo formaggi

GREGORIO ROTOLO FORMAGGI

Il territorio della città di Scanno ( famoso per i formaggi di Gregorio Rotolo)  si snoda fra valli , montagne ed altopiani  un posto unico, aspro e selvaggio, tanto da rientrare   nella lista dei borghi più belli d’Italiala bellezza dei suoi paesaggi, perfettamente  integrata con l’architettura dei luoghi, è diventato un paradiso per fotografi e una meta molto ambita dagli Abruzzesi e non solo.

La sua cucina  che è legata quasi totalmente alla pastorizia con la  carne di pecora e degli ottimi  formaggi , rappresentano il fiore all’occhiello Scanno. Per non parlare poi del Pan Dell’Orso dolce unico molto imitato ma mai eguagliato

gregorio rotolo formaggi  gregorio rotolo formaggi  gregorio rotolo formaggi

Esso è  una semisfera fatta di pasta di mandorle, burro, farro e miele di montagna, il tutto ricoperto da un gustoso strato di cioccolato. Le origini del nome risalgono ad un’antica leggenda  che vede protagonisti un gruppo di pastori, aggrediti da un orso che non mostrò attenzione alle pecore, ma si concentrò sul profumo di questi dolce.

 Scanno

Spostandosi verso sud e attraversando tutta la valle, ad appena 6 km dal centro di Scanno vive un certo Gregorio Rotolo, che per gli abitanti della provincia di L’Aquila è diventato leggenda, grazie alla produzione di formaggi biologici. I suoi prodotti, ovviamente di nicchia, sono  definiti non a torto dei “capolavori”. Ormai il sig.Gregorio è diventato un personaggio molto famoso, riconoscibile oltre che per l’imponente stazza, anche per il caratteristico cappellino di lana di pecora, che ne fanno quasi un icona di Scanno.

shutterstockGregorio Rotolo iniziò a lavorare formaggi dall’età di 12 anni, diventando poi il maestro,  trasformando questa sua passione in un vero e proprio lavoro costruendo dal nulla un’azienda agrituristica all’avanguardia, che  oggi possiamo ammirare e dove possiamo gustare primizie e prelibatezze derivate dal suo lavoro, munita di   certificato biologico che ne attesta la qualità. Essa è situata in una zona stupenda a ridosso dei monti, in vicinanza di pascoli d’alta quota dove i suoi animali possono nutrirsi al meglio con l’erba migliore, Gregorio porta avanti la sua azienda con  alcuni nipoti e una trentina di dipendenti, scegliendoli con cura tra quelli predisposti al duro lavoro.

GREGORIO ROTOLO FORMAGGI: intervista fatta da agricolturaviaggi

Lascia un commento